Delibera AGCOM – Alias SMS

8 Ottobre 2014 – Entra in Vigore la delibera AGCOM per la gestione degli Alias SMS.

Gentile Cliente, come saprà già, la Delibera No. 42/13/CIR NRA (la “Delibera”) dell’AGCOM (AutoritàGarante delle Comunicazioni) è effettivamente entrata in vigore dall’ 8 Ottobre 2014.
La Delibera prevede l’obbligo di registrare i mittenti alfanumerici per gli SMS bulk, ad esempio i caratteri alfanumerici utilizzati nel mittente (“Alias”) per personalizzare i messaggi SMS nelle Applicazioni A2P (Application to Person).
Lo spirito della Delibera è di consentire agli abbonati dei servizi di comunicazione mobile di poter rintracciare il mittente del messaggio A2P chiamando il servizio clienti del proprio gestore telefonico.

In pratica sarà attivata presso AGCOM una banca dati relativa agli Alias utilizzati/registrati, che renderà più efficiente il processo di identificazione del mittente.

Cosa significa questo?
Ogni Fornitore di Servizi di Messaggistica Aziendale dovrà preventivamente registrare i propri Alias e quelli dei suoi clienti nella banca dati di AGCOM a partire dall’8 ottobre 2014. In quanto fornitore di servizi di telecomunicazione registrato (“soggetto autorizzato”) SmsBasic.com – Sokom srl, registrerà gli Alias a nome e per conto dei propri clienti.

Cosa Cambia ?

Delibera AGCOM – Mittenti SMS personalizzati (Alias)


  1. Come funziona il nuovo sistema di gestione mittenti?

    È stato attivato presso AGCOM un database nazionale deputato alla raccolta delle informazioni anagrafiche relative agli Alias (mittenti personalizzati) registrati. Ogni Utente che desidererà utilizzare un Alias come mittente dei propri messaggi SMS/MMS dovrà preventivamente comunicare ad AGCOM, tramite SmsBasic (Sokom Srl), i propri dati anagrafici ed un dato di contatto da associare all’Alias prescelto. Il nuovo mittente rimarrà in stato “in attesa di conferma” fino a quando non sarà stato approvato da AGCOM e inserito nell’apposito database. A partire da quel momento sarà possibile utilizzare l’Alias prescelto. In caso di mancata o non ancora avvenuta registrazione del mittente, la spedizione del messaggio SMS/MMS avverrà regolarmente ma il mittente verrà sostituito con un mittente numerico.

    Back to top


  2. È già attivo il nuovo sistema?

    Si é da poco conclusa la fase di sperimentazione ed é adesso attivo il nuovo sistema di registrazione degli ALIAS. Per questa ragione all’interno dell’interfaccia web SmsBasic é ora disponibile un’apposita sezione Gestione mittenti tramite la quale é possibile registrare il/i proprio/i mittente/i.

    Back to top


  3. Quindi cosa devo fare, in pratica, per poter utilizzare un mittente personalizzato?

    É sufficiente collegarsi alla propria interfaccia web SmsBasic e accedere alla sezione Gestione Mittenti tramite in menù SMS. Al momento della creazione del mittente, verrà inviata la richiesta di nuovo mittente e verranno utilizzati i dati anagrafici con cui l’utente ha effettuato la registrazione al servizio, i quali dati, saranno associati all’Alias e comunicati ad AGCOM. Una volta approvato, l’Alias registrato potrà essere utilizzato per i propri invii SMS.

    Back to top


  4. Utilizzo il servizio tramite API. Come posso gestire i mittenti?

    Per la gestione dei mittenti personalizzati (alias) tramite integrazione al nostro gateway SMS, sono disponibili le nuove API aggiornate con il dettaglio sulla registrazione degli ALIAS.

    Back to top


  5. Posso continuare ad usare lo stesso mittente personalizzato che utilizzavo fino a ieri?

    Se hai una partita IVA o codice fiscale numerico sì, a meno che l’ALIAS che utilizzavi non fosse “generico” (ad es. “dentista” , “segreteria”, etc) . La delibera stabilisce infatti che i mittenti devono essere esplicativi del reale responsabile dell’invio e titolare del trattamento (ad es. “Avv. Rossi” , “Rist.MARINA”, etc ).

    Back to top


  6. Non ho una partita IVA e nemmeno un codice fiscale numerico. Cosa cambia?

    Per i privati non é più possibile inviare SMS con mittenti ALIAS testuali, ma solamente con mittenti numerici.

    Back to top


  7. Siamo un’azienda. Possiamo registrare più di un alias?

    Sì, è possibile, ma la registrazione di più Alias deve essere giustificata da valide motivazioni. Il mittente personalizzato infatti deve essere “distintivo dell’utente, non lesivo di diritti altrui e non ingannevole per il destinatario”. Lo spirito della delibera infatti è quello di agevolare al massimo il destinatario finale nell’individuare il soggetto responsabile del contenuto della comunicazione, riducendo al massimo le possibilità di indurre a false individuazioni. Se, ad esempio, la tua azienda produce abbigliamento con due brand differenti, potrai utilizzare entrambe i marchi come mittente dei tuoi SMS.

    Back to top


  8. Non posso rivolgermi direttamente all’AGCOM per la registrazione dei miei ALIAS?

    No, per poter accedere al database dell’AGCOM occorre essere operatori autorizzati e accreditati presso il Registro degli Operatori di Comunicazione, come SmsBasic.com – Sokom Srl.

    Back to top


  9. È possibile che lo stesso Alias venga assegnato a più di una azienda?

    Sì, ad esempio se esistesse un negozio SmsBasic a Pistoia ed un secondo Smsbasic a Roma, entrambi avrebbero diritto ad usare il mittente “SmsBasic”. Nel caso in cui il destinatario di un messaggio con quel mittente richiedesse al proprio operatore dettagli sul mittente, il risultato dell’interrogazione al database dell’AGCOM sarà di due aziende.

    Back to top


  10. Quali caratteri possono essere utilizzati per gli Alias?

    La Delibera stabilisce anche una serie di regole ed indicazioni sull’utilizzo dei caratteri che comporranno gli Alias.

    Con riferimento al paragrafo 6.2.1 “GSM 7 bit Default Alphabet” dello standard tecnico “Digital cellular telecommunications system (Phase 2+); Universal Mobile Telecommunications System (UMTS); LTE; Alphabets and language-specific information”, 3GPP TS 23.038 version 11.0.0 (2012-10) Release 11, per la costituzione degli alias è ammissibile solo quanto segue.

    1. le lettere dell’alfabeto internazionale minuscole e maiuscole:

    · ABCDEFGHIJKLMNOPQRSTUVXYWZ (codici HEX rispettivamente da 41 a 5A)

    · abcdefghijklmnopqrstuvxywz (codici HEX rispettivamente da 61 a 6A)

    2. Le lettere minuscole accentate presenti nella tastiera italiana:

    · èéùìò (codici HEX rispettivamente da 04 a 08)

    · à (codice HEX 7F)

    3. Le cifre da 0 a 9

    · 0123456789 (codici HEX rispettivamente da 30 a 39)

    4. Comuni segni di punteggiatura:

    · SP (spazio: codice HEX 20)

    · ! (punto esclamativo: codice HEX 21)

    · ‘ (apostrofo: codice HEX 27)

    · , (virgola: codice HEX 2C)

    · . (punto: codice HEX 2E)

    · : (due punti: codice HEX 3A)

    · ; (punto e virgola: codice HEX 3B)

    · ? (punto interrogativo: codice HEX 3F)

    i precedenti caratteri non possono essere preceduti dal carattere spazio.

    Non è consentito l’uso consecutivo di spazi

    · ” (virgolette, codice HEX 22)

    In un Alias, possono essere presenti esclusivamente due virgolette: una come apertura ed una come chiusura. La prima non può precedere un spazio e la seconda non può seguire uno spazio.

    5. Comuni simboli di valuta

    · € (euro: codice di due caratteri HEX 1B 65)

    · £ (lira: codice HEX 01)

    · $ (dollaro: codice HEX 02)

    6. Comuni simboli matematici

    · % (percentuale: codice HEX 25)

    · ( (parentesi tonda aperta: codice HEX 28)

    · ) (parentesi tonda chiusa: codice HEX 29)

    · + (più: codice HEX 2B)

    · – (meno o anche trattino: codice HEX 2D)

    · = (uguale: codice HEX 3D)

    7. Simboli utilizzati in internet:

    · @ (chiocciolina o “at” : codice HEX 00)

    · _ (sottolineato o “underscore” : codice HEX 11)

    · # (cancelletto o “hash” : codice HEX 23)

    · & (and: codice HEX 26)

    · * (asterisco o “star” : codice HEX 2A